Torta al cioccolato super (occorrono tante energie per preparare l’albero)!

Anche quest’anno è arrivato l’8 dicembre, un giorno molto amato da grandi e piccini. Ogni famiglia ha le sue tradizioni, le sue usanze, ogni famiglia è un microuniverso nel macrouniverso, anzi addirittura ogni persona direi che è un micromondo di tradizioni personali e abitudini. Per me l’8 dicembre è il giorno della preparazione dell’albero di Natale e della decorazione della casa, che cambia radicalmente, devo dire che può apparire anche un po’ kitch talvolta, ma per me lo spirito del Natale risiede anche in questo, in queste “buone cose di pessimo gusto”.

Giusto per farvi un esempio metterò in bella mostra in cucina un pupazzo che canta Buon Natale toccandolo e un altro di un Babbo Natale dormiente che russa sonoramente e fa andare su e giù la pancia. Ma che vi posso dire, io amo tutto questo; pensare di tornare a casa e di trovarmi in questo piccolo mondo di festa parallelo a quello della vita quotidiana mi rallegra e mi conforta, mi fa pensare che abbiamo ancora la capacità di crearci delle fittizie e temporanee isole felici che ci rendono la vita un po’ meno grigia.

Ma veniamo al titolo di questo post: Torta al cioccolato super. Ebbene, per avere le giuste energie per addobbare, decorare, sistemare, incartare e chi più ne ha più ne metta, occorre la carica di qualcosa di succulento, sfizioso e… cioccolatoso. Ecco una torta che ha tutte queste caratteristiche e che, fidatevi, non è troppo difficile.

Fonte: Michela Quaglio

Fonte: Michela Quaglio

Ingredienti:

  • 200 gr di farina
  • 200 gr di zucchero
  • 5 uova
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 50 gr di cacao amaro in polvere
  • lievito per dolci mezza bustina
  • una tazzina di latte
  • 200 gr di burro
  • scorza grattuggiata di un’arancia
  • 50 gr di noci
  • un pizzico di sale

Procedimento:

La prima cosa da fare per preparare questa bomba al cioccolato è sciogliere al microonde o a bagnomaria (io adotto questo metodo) il cioccolato fondente e lasciarlo poi raffreddare magari mescolando di tanto in tanto. Intanto grattate la buccia dell’arancia e tritate i gherigli di noce.

Dopodichè mettete in una ciotola capiente il burro tagliato a cubetti e ammorbidito. Sbattetelo con una frusta o con lo sbattitore fino a ridurlo ad una densa crema, poi aggiungete lo zucchero e continuate a sbattere per amalgamarlo bene.

Unite alla crema di burro un uovo alla volta, sempre sbattendo, avendo l’accortezza di fare assorbire completamente ogni uovo prima di aggiungerne un altro: in questo modo otterrete una crema soffice e omogenea. Incorporate il cioccolato fondente sciolto e ormai tiepido (tenetene da parte una tazzina, vi servirà dopo e non per tuffarvici le dita!) e il pizzico di sale. In una ciotola unite assieme alla farina, il lievito e il cacao amaro, quindi setacciateli.

Fonte: Michela Quaglio

Fonte: Michela Quaglio

Aggiungete al composto di burro, uova e cioccolato gli ingredienti setacciati alternando l’aggiunta del latte (a temperatura ambiente), infine aggiungete la buccia d’arancia grattuggiata e le noci tritate. Una volta ottenuto il composto finale, foderate di carta da forno una tortiera e versatelo  al suo interno, livellando poi la superficie.

Infornate in forno  già caldo a 180° per circa un’oretta, quindi pungetela con uno stecchino per vedere se la delizia cioccolatosa è cotta. Lasciatela leggermente intiepidire poi toglietela dalla tortiera (la mia ha la cerniera, la consiglio anche a voi se non la utilizzate già). Quando si sarà raffreddata, recuperate la tazzina di cioccolato fuso che avevate precedentemente tenuto da parte e, se necessario, riammorbiditelo mettendolo un minuto in microonde. Quando sarà sciolto per bene di nuovo, ma anche raffreddato, distribuitelo uniformemente sulla superficie della vostra torta; assumere un’espressione soddisfatta e golosa durante questa operazione aiuterà nella buona riuscita… quando questo strato di ulteriore bontà si sarà raffreddato, indurendosi, sopra la torta, avrete un bellissimo manto lucido che renderà la vostra opera ancora più invitante.

Fonte: Michela Quaglio

Fonte: Michela Quaglio

Io ho servito questa delizia con della panna montata a lato, e delle noci tritate che mi erano avanzate durante la preparazione dell’impasto. Ecco una merenda perfetta per uno dei giorni più belli dell’anno, che ognuno vive secondo le tradizioni della propria famiglia, io facendo l’albero di Natale con mio padre, aspettando la cioccolata di mia madre e godendomi un bel cartone natalizio… perchè come diceva Pascoli, tutti abbiamo un fanciullino dentro di noi!

Alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...