Vellutata di carote con mais dolce, cuore di yogurt… e un libro

Oggi sono malinconica, nonostante sia sabato e nonostante il bel tempo. Le ferite d’amore continuano a fare male e chissà, come tutti i dolori con il cambio delle stagioni si rigirano dentro in un inquieto dormiveglia. La rabbia non cancella l’amore ahimé, e siccome non riesco a trovare un filtro del disamore, continuo a soffrire e a cercare di non sentire… ma oggi sento tutto, sento la nostalgia, sento il mio amore ancora vivo sotto le ceneri, sento la sua mancanza, sento la rabbia verso di lui, ma più di tutto mi sento triste. E un po’ perduta.

Memorie di una geisha

Memorie di una geisha

Comunque ho cercato di abbracciarmi, con i metodi che meglio conosco, cucina e lettura. Mi sono svegliata alle 8 anche se contavo di dormire almeno fino alle 11, e per spazzare via il ricordo di una notte inquieta e godere della quiete di un sabato senza fretta, ho preso in mano il libro di questi giorni e ho letto due ore, nel tepore del mio letto. Sto leggendo Memorie di una geisha che, anche se non sono nemmeno a metà consiglio caldamente a chi ama i romanzi e a chi vuole fuggire per approdare in un mondo incredibilmente affascinante, l’universo delle geishe e uno Giappone anni ’30…

Poi mi sono decisa ad alzarmi, mentre la casa si animava… mia mamma si alzava, la mia vecchia cagnolina starnutiva… ma avevo bisogno di coccolarmi ancora… le splendide pagine appena lette non erano bastate…

Così per pranzo mi sono preparata quello che per me è diventato quello che si può chiamare un comfort food, cioè quei piatti che ci fanno sentire contenti, che ci tirano su il morale… una vellutata, ma non una semplice passata di una triste verdura messa lì a bollire in solitudine… una vellutata di carote con croccante e un cuore di yogurt greco al naturale… una delizia un po’ dolce un po’ aspra.

Vellutata di carote

Ecco come ho fatto e cosa ho usato!

Ingredienti per due/tre persone:

  • 4-5 carote
  • una piccola patata
  • una cipolla bianca
  • tre cucchiaiate di mais dolce
  • due cucchiai di yogurt greco al naturale
  • olio extravergine d’oliva
  • paprica dolce
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

In abbondante acqua  ho messo le carote, la cipolla e la patata a bollire per circa 40 minuti. Ho salato leggermente circa un quarto d’ora prima di spegnere. Passati i 40 minuti passo con il minipimer, direttamente nella pentola, le verdure, fino a che non sono ridotte ad una crema.

A questo punto, attenzione… la vellutata è pronta!!!

Vi restano solo i dettagli che fanno la differenza. Potete già impiattare e poi rifinire direttamente i piatti. Aggiungete una cucchiaiata di mais in ogni piatto e un cucchiaino di yogurt che avrete lavorato brevemente mescolandolo in una tazzina. Un spolverata di paprica dolce, un filo d’olio d’oliva ed ecco un piatto velocissimo –  perchè vi toglie in totale al massimo 10 minuti – e squisito, perchè con la sua cremosità e il suo gusto delicato consolerà non solo il palato ma anche lo spirito!

Buon appetito!

Annunci

2 thoughts on “Vellutata di carote con mais dolce, cuore di yogurt… e un libro

    • L’ho trovato bellissimo davvero… storico, poetico e scritto così bene… Ora quello in Giappone è uno dei viaggi in lista d’attesa, che prima o poi farò! Magari nella stagione dei ciliegi in fiore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...