A passage to India: il biryani e la magia delle spezie

Le spezie. Nei loro profumi c’è l’esotico, c’è la lontananza, il viaggio. La loro polvere ricorda la polvere di strade sterrate, di sentieri sconosciuti. Gli aromi pungenti, poi, invitano la sensualità. Ieri sera ho voluto provare un piatto che ne mettesse insieme tante, che ubriacasse le papille gustative e confondesse l’olfatto, che inebriasse la vista. Ho preparato per la prima volta il biryani, un piatto tipico della cucina persiana, portato poi in India da viaggiatori e mercanti musulmani. Di questa ricetta esistono moltissime varianti, almeno quindici… io scommetto che sono tutte buone.

spezie turche

spezie turche

Riso, verdure, latte di cocco… ma l’elemento fondamentale di questo piatto sono le spezie, quindi a queste dedicherò particolare attenzione… vi devo confessare che le spezie che ho usato per questa ricetta sono speciali, perché provengono da luoghi lontani, sì: la mia curcuma è marocchina, e tutte le altre vengono direttamente dalla

Curcuma marocchina

Curcuma marocchina

Turchia, ma il tocco in più è che arrivano da due persone speciali. Cucina è sempre molto più che cibo, e il sapore è sempre più che percezione gustativa…

Tornando alla nostra ricetta, io ho accompagnato questo riso piatto unico con una tipica salsa indiana, la raita, a base di yogurt, la cui freschezza è perfetta per allentare la morsa delle spezie. Di seguito gli ingredienti e la preparazione: non impauritevi per la lunghezza della lista, sono tutti ingredienti “facili”, eccezion fatta per il latte di cocco.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 300 gr di riso basmati
  • due carote
  • una patata
  • una zucchina
  • una cipolla
  • un pomodoro
  • una manciata di piselli
  • 250 ml di latte di cocco
  • sale e pepe q.b.

LE SPEZIE

PER LA SALSA DI ACCOMPAGNAMENTO:

  • 170 gr di yogurt al naturale
  • due cucchiaini di cumino
  • un cucchiaino di curcuma
  • mezzo cetriolo
  • un cucchiaino di miele (tocco personale)
  • sale q.b.
Fonte: Michela Quaglio

Fonte: Michela Quaglio

PROCEDIMENTO:

Mondate tutte le verdure, tagliatele a tocchetti e ponetele in una pentola d’acqua fredda, lasciandole poi bollire per 10-15 minuti salando leggermente.

Biryani

Biryani

Intanto in una capiente teglia da forno versate tutto il latte di cocco e due cucchiaini di ciascuna delle spezie che ho elencato più due pizzichi di sale. Mescolate e lasciate riposare.

Scolate le verdure e mettetele nella teglia con il latte e le spezie, mescolate con delicatezza e lasciate marinare per almeno un’oretta: acquisteranno il sapore e l’aroma del cocco e delle spezie.

Cuocete il riso ma scolatelo con qualche minuto di anticipo e versatelo sulle verdure. Mescolate e mettete la teglia in forno (preriscaldato) a 150° per un quarto d’ora. Passato questo tempo il vostro biryani sarà pronto, bello e profumato come l’aria di un mercato indiano.

 

PREPARARE LA RAITA

La raita è una delle salse più diffuse nella cucina indiana, un accompagnamento a una grande varietà di piatti, dal riso alle verdure alla carne, specie quella rossa, ed è davvero semplice da preparare.

Raita

Raita

Questa è la mia versione, addolcita da un cucchiaino di miele d’acacia, che stempera l’acidità dello yogurt (che io scelgo sempre greco). Grattugiate mezzo cetriolo, spremetelo in modo da eliminare un po’ della sua acqua e unitelo allo yogurt, assieme al miele, il cumino, la curcuma e un piccola presa di sale. Mescolate bene. Se vi sembra troppo denso aggiungete qualche cucchiaio d’acqua; se invece vi sembra troppo delicato rincarate la dose di spezie. La vostra raita è pronta.

Il byriani si può considerare un piatto unico, tuttavia io ho preparato anche due contorni, altre verdure che non ci stanno mai male. Ho preparato delle semplicissime carote bollite che ho però leggermente profumato con

Insalata di ceci

Insalata di ceci

dell’aceto di vino e che ho condito con dell’olio di sesamo; infine ho bollito dei ceci (ammollati per 16 ore) con del sedano e mezza cipolla, e ne ho fatto un’insalata con un pomodoro, del pepe e un po’ di timo.

Spero che questo scorcio d’India vi sia piaciuto, vi abbia in qualche modo ispirato a osare ancor di più con le spezie in cucina e a sperimentare unendo queste polveri un po’ come scienziati, o come antichi pittori, o come un soffio di vento che mescola sabbia, foglie, piume, terra.

Buon appetito!

 

Annunci

13 thoughts on “A passage to India: il biryani e la magia delle spezie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...