Riso Nerone con gamberetti e pomodorini 

Oggi vi parlo di un riso particolare, non solo per il suo nome, ma anche per il suo sapore unico e il suo colore: è il riso Nerone. Ve lo propongo in un primo piatto fresco, un’insalata di riso nero con gamberetti, pomodorini e carote.

È un alimento originario della Cina ma oggi è coltivato anche in alcune zone della Pianura Padana. Mi piace questo riso per il suo colore melanzana scuro e soprattutto per il suo aroma inconfondibile fra il legno di sandalo e il pane appena sfornato; è un aroma che persiste in cucina nell’aria anche dopo qualche ora dalla cottura ed è davvero piacevole. E poi fa bene! 

Ecco come ho preparato la mia insalata di riso.

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di riso nerone 
  • 400 gr di gamberetti surgelati 
  • 4 carote 
  • 300 gr pomodorini
  • sale e pepe 
  • olio evo

Fonte: Michela Quaglio

Portate a ebollizione una pentola d’acqua. Intanto pelate le carote, sciacquatele e tagliatele a dadini. Ponetele poi in una padella coperte da acqua e cuocetele fino a quando saranno tenere ma non sfatte. Occupatevi dei pomodorini e tagliateli a rondelle. 

Versate il riso nell’acqua bollente e cuocetelo per circa 35 minuti, salando a circa un quarto d’ora  dalla fine. 

Scolate il riso, unitelo alle carote nella padella e aggiungete i pomodorini. Condite con olio extravergine e gustatevi la vostra insalata di riso nerone. È perfetta calda, tiepida e fredda.

Enjoy it! Ah, narra la leggenda che in passato l’imperatore cinese e la sua corte apprezzassero questo riso per le sue proprietà afrodisiache! Un riso da provare!

Annunci

7 thoughts on “Riso Nerone con gamberetti e pomodorini 

      • Consiglia di mettere il riso in pentola con sale e il doppio del suo volume d’cqua, porta ad ebollizione poi abbassare la fiamma al minimo e far cuocere 20 minuti,spegnere e tenere altri 20 minuti a fuoco spento seempre coperto, poi toglierlo dalla pentola versarlo dentro uuna ciotola e farlo raffreddare un’endo un filo d’olio.condirlo a piacere se si tratta di un’insalata oppure passarlo in padella con il condimento scelto.
        Spero di esserti stata utile e soprattutto chiara.
        Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...