Rosolina Mare, un posto felice dove il tempo non esiste

Quest’anno, dopo tante vacanze fuori Italia, ho scelto (come molti) di rimanere non solo nel mio stato ma nella mia regione, il Veneto. Sulla scelta ha certamente pesato il fattore pandemia, credo non solo per una ragione prudenziale ma anche per una necessità emotiva. Avevamo bisogno di terre, mari, sapori non solo conosciuti ma anche in qualche modo legati a noi, familiari, rassicuranti, affettuosi…certo, alla maniera in cui possono essere affettuose la sabbia, le onde del mare e le voci dei gabbiani quando al tramonto si rimpossessano della spiaggia.

Foci dell'Adige
Spiaggia della foce dell’Adige

E così via, verso l’alto litorale Adriatico, là dove grandi fiumi italiani hanno deciso di gettarsi finalmente nel mare, dove il Po mostra la sua grandezza in un delta unico, dove l’Adige più modestamente sfocia a estuario, e dove anche il Brenta decide di terminare il suo corso. Via, verso Rosolina Mare.

Vi voglio raccontare qualcosa dei giorni semplici e meravigliosi, trascorsi in una località che secondo me non è ancora abbastanza conosciuta .

Nella settimana trascorsa a Rosolina Mare mi sono persa spesso lungo le viette residenziali immerse nella pineta, in un silenzio che ha poco a che vedere con le più gettonate località turistiche di mare e che fa pensare a un villaggio degli elfi, con belle case bianche che spuntano nella vegetazione senza disturbare.

20200730_124317_001
Boschetto

Mi sono goduta un mare squisito. Sì, squisito per un’aria piena di iodio, odorosa, sana… mi ci sono immersa e, voltandomi verso la spiaggia, non ho visto alti hotel ravvicinati, ma chiome di pini, cielo e una malinconica ruota panoramica un po’ in disparte, sveglia di sera, dormiente di giorno. Un relax totale in una località dove davvero il tempo sembra essersi fermato.

WhatsApp Image 2020-07-31 at 07.34.34
Spiaggia al mattino

Lo si vede nello skyline, così poco simile alle più conosciute mete balneari, negli edifici datati e un po’ decadenti, nella predominanza di “verde”, di una natura poco addomesticata, la cui flora è ancora protagonista delle strade – quasi invase dalle radici e dai rami più audaci – e della spiaggia, dove le dune e la vegetazione confinano con gli ombrelloni (ben distanziati) e la fauna, osservatrice diurna, diventa di nuovo la vera abitante del luogo al calare del sole… i gabbiani atterrano tra i lettini chiusi e le zanzare… beh, quelle lasciamole stare.

Il tempo a Rosolina Mare si è fermato anche nei divertimenti che hanno come re indiscusso la sala giochi, quella anni ’80, che però quando la vivi, sera dopo sera, sa fare innamorare.

E poi c’è il cibo. In una settimana c’è tempo per diversificare e provare… e così ci siamo immersi nelle squisitezze culinarie del delta del Po, dell’Adriatico, del Polesine, prediligendo il pesce. Se passate per Rosolina, vi consiglio di non lasciarvi sfuggire la cucina eccellente del ristorante Al Monte, già provato l’anno scorso e riconfermato a pieni voti quest’anno. C’è l’ingrediente fondamentale per la buona riuscita di ogni piatto: l’amore per la cucina e per i frutti del mare. Non me l’hanno detto i gestori, non c’è bisogno…i piatti parlano.

WhatsApp Image 2020-08-02 at 21.50.39
Granseola
WhatsApp Image 2020-08-02 at 21.50.41
Fritturina di pesce su polenta morbida

 

Risotto
Risotto agli scampi

Più verace, casalinga e easy è la cucina del ristorante Adriatica, una scoperta di quest’anno che a nostro parere va davvero forte sui primi di pesce.

Non avevo mai provato la pasta ai moscardini… celestiale…azzurro mare. E che buoni anche nella più classica versione con la polentina bianca!

20200731_211701
Moscardini con polenta bianca

La regina dei cibi da vacanza al mare rimane però sempre la frittura di pesce! E non potevo non provarla a Rosolina! Una pescheria friggitoria chioggiotta ci ha soddisfatto per due cene dopo che rosolati al sole come due granchi sugli scogli avevamo voglia di un fritto buono e una birra fresca!

Insomma, questa vacanza è stata una continua scoperta di sapori, i sapori di una parte della mia regione, i sapori di un territorio non troppo lontano dalla mia zona d’origine, il padovano. Mi sono definitivamente innamorata di una località di mare, di fiume e di natura a 360°, dove sono davvero riuscita a rilassarmi entrando in un “piccolo mondo antico”, fatto di piaceri semplici e veri, una realtà serena che non bada alle mode, ai trend, dove mi sono sentita vicina alla natura e mi sono rigenerata davvero.

Spero che la mia esperienza di vacanza a Rosolina Mare vi abbia fatto venire voglia di scoprirla, se non la conoscete ancora, o di tornarci se già ci siete andati…e che vi possa essere utile per trascorrere momenti piacevoli in uno dei tanti posti stupendi che quest’estate, più che  mai, stiamo realizzando di avere vicino a noi.


3 risposte a "Rosolina Mare, un posto felice dove il tempo non esiste"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...